blog

Come utilizzare l’energia di casa per risparmiare sui costi

L’aumento del costo dell’energia elettrica per uso domestico ha fatto alzare i costi delle bollette, tanto da influire in maniera significativa nel bilancio economico di tutte le famiglie.

Oltre che scegliere un fornitore di energia che offra tariffe convenienti è quindi indispensabile ottimizzare i consumi, mettendo in atto dei piccoli accorgimenti che permettono di risparmiare anche somme notevoli durante l’anno. Ecco alcuni consigli su come utilizzare l'energia di casa per risparmiare sui costi.

Come utilizzare gli elettrodomestici e risparmiare sui consumi

Gli elettrodomestici, come ben sappiamo, consumano tanto e in una casa ve ne sono diversi, considerando frigorifero, forno, lavatrice, lavastoviglie e tanti piccoli elettrodomestici che utilizziamo quotidianamente. Il frigorifero è in assoluto quello che consuma più energia, ma ad ogni modo, per risparmiare con gli elettrodomestici è fondamentale scegliere al momento dell’acquisto modelli di classe A o superiore, quindi A+, A++, A+++).

Inoltre, è utile qualche consiglio per ridurre i costi in bolletta: ad esempio, in un regime di maggior tutela è consigliabile accendere la lavatrice dalle 19 o nel fine settimana e lavare anche a 40 gradi è più che sufficiente per avere capi ben puliti. Ad influire sui consumi energetici sono anche televisori, stereo e computer lasciati in stand-by: spegnere questi elettrodomestici quando non vengono utilizzati contribuisce a far scendere i costi delle bollette.

Come risparmiare sul riscaldamento

I costi del riscaldamento sono in genere quelli più pesanti in bolletta, ma un uso intelligente dell’impianto è senza dubbio determinante per far risparmiare. Innanzi tutto è necessario controllare se vi sono dispersioni, quindi chiudere porte e finestre per evitare che l’impianto di riscaldamento sia messo sotto sforzo per arrivare alla temperatura stabilita.

Inoltre, è consigliabile impostare il termostato a 20 gradi, sufficienti per assicurare il giusto calore agli ambienti. Questi piccoli accorgimenti possono far risparmiare dal 20 al 40% sulle spese per il riscaldamento e di conseguenza fanno scendere gli importi in bolletta.

Come risparmiare sulla bolletta della luce

Può sembrare banale parlare di risparmio sull’energia elettrica domestica, tuttavia non è così e basta seguire qualche buon consiglio per ritrovarsi con bollette meno pesanti. La prima cosa da fare per ridurre i costi della luce è quella di preferire le lampadine a basso consumo da installare in tutti gli ambienti, sia interni che esterni.

Le lampadine a Led sono la soluzione ideale per ridurre al minimo i consumi di energia e anche se il costo iniziale è superiore a quello delle lampadine tradizionali viene ammortizzato nel tempo. Queste lampadine infatti consumano l’80% in meno e durano ben 25 volte di più di quelle a incandescenza, per cui sono davvero molto convenienti.

Inoltre, illuminano anche meglio e assicurano una luce omogenea in ogni ambiente. Nella scelta delle lampadine regolarsi sempre in base alle reali esigenze evitando livelli eccessivi di illuminazione. Un altro accorgimento per risparmiare energia è quello di non dimenticare luci accese in giro per casa ed evitare di ricorrere all’illuminazione artificiale in pieno giorno o quando la luce naturale è sufficiente.