blog

Come fare una voltura con Eni Gas e Luce e quanto costa

La voltura, diversamente dal subentro, prevede il cambio di intestazione di un contatore attivo. Le operazioni con Eni Gas e Luce sono piuttosto semplici, a patto che si disponga dei documenti necessari. Vediamo quali sono, a chi inviarli, quali sono i costi da sostenere per una voltura e quanto tempo ci vuole per il completamento della pratica.

 

Voltura VS Subentro

Anche se già accennato in precedenza, vediamo quale è la differenza che intercorre tra voltura e subentro.

Per voltura si intende il cambio del nominativo dell'intestatario dell'utenza, luce o gas che sia. Per poterla fare deve esistere un contratto legato ad un'utenza attiva.

Se invece l'utenza non è attiva, andrà richiesto un subentro. Nel caso l'utenza sia stata sospesa per morosità si può chiedere una voltura al vecchio fornitore.

 

Quando va fatta una voltura e quali documenti sono necessari

Fermo restando che il contatore sia operativo, la voltura si fa :

 

  • in caso di ingresso di un nuovo inquilino
  • quando subentra un nuovo proprietario
  • in caso di successione
  • in caso di divorzio o separazione se l'intestatario si trasferisce.

 

I documenti necessari per la voltura con Eni Gas e Luce sono:

 

  • dati del nuovo intestatario (nome, cognome e codice fiscale)
  • dati del precedente inquilino (nome, cognome e codice fiscale)
  • indirizzo di fornitura con codice POD o PDR (luce o gas)
  • copia del documento di identità del nuovo intestatario
  • lettura del contatore e potenza impiegata (queste informazioni si trovano in bolletta).

 

Come inviare i documenti per la voltura

La voltura con Eni in realtà è molto semplice. Può essere richiesta al numero verde 800.900.700, oppure registrandosi al sito e compilando un form online.

 

Quali sono i costi di una voltura con Eni

Se si fa una voltura Eni Gas non sono previsti costi salvo quelli per il deposito cauzionale nel caso di pagamento con bollettino postale.

 

Cambia il discorso per la voltura Eni Luce che prevede i seguenti costi:

 

  • contributo fisso per oneri amministrativi
  • contributo per gestione della pratica di 24 €
  • eventuale deposito cauzionale
  • 11,5 € per ogni kW richiesto
  • 30,00 € per i primi 500 metri cubi di gas, superata la soglia sono 90,00 €
  • Iva al 22% sui contributi fissi

 

Quanto tempo ci vuole per il completamento della voltura

In genere, il completamento della voltura con Eni richiede una o due settimane. In linea di massima, più siamo celeri nell'inviare la documentazione necessaria e più velocemente si avrà una voltura completata.

Chi deve fare la voltura

Generalmente è l'intestatario dell'utenza a richiedere la voltura. Nel caso di un inquilino è da fare anche per evitare disguidi sui pagamenti. In caso di successione, sarà l'erede che prende il domicilio nell'abitazione ereditata a diventare il nuovo intestatario.

Nel caso in cui il nuovo intestatario sia impossibilitato a richiedere la voltura, potrà affidare l'incarico con delega ad una persona da lui autorizzata per seguire le pratiche.