blog

A chi rivolgersi per vendere l’oro usato?

Se si desidera vendere qualche oggetto in oro è possibile recarsi presso alcuni sportelli appositi che effettuano servizi di valutazione del prodotto in modo sicuro e trasparente.

Questi servizi prendono il nome di compro oro e consentono di effettuare una valutazione chiara della stima di un oggetto in oro. La valutazione dell’oro usato dipende da una serie di variabili tra cui il tipo di oggetto, il peso dell'oro e la stima che il metallo ottiene in un determinato periodo di tempo.

Per quanto riguarda questo ultimo punto è fondamentale considerare la valutazione in denaro di tale metallo in base a quelle che sono le stime di mercato che sono in continuo cambiamento; è necessario infatti considerare i riabbassi e i rialzi dell'oro sul mercato di riferimento per ottenere una degna valutazione.

Per fare tutto ciò è necessario affidarsi ad un servizio efficiente e competente considerando le recensioni che i clienti hanno rilasciato dell'attività.

Prima di tutto si consiglia di provare a compiere questa valutazione autonomamente servendosi di una bilancia casalinga poiché per quanto la stima della bilancia non sarà del tutto precisa sarà ugualmente reale.

Evitare le gioiellerie è un altro consiglio da prendere in considerazione poiché molto spesso i negozianti tenderanno a fornire delle stime che non recheranno alcun vantaggio ai clienti ma solo a loro stessi.

Di conseguenza i servizi di compro oro restano il miglior modo per effettuare una valutazione attendibile del metallo in questione.

Questi esercizi dovranno essere provvisti di una bilancia precisa, preferibilmente digitale, in grado di stimare con esattezza il peso dell'oggetto in questione e fornirne dopo una valutazione in denaro.

I prezzi proposti dai compro oro si riferiscono generalmente all'oro puro che viene comunemente riconosciuto come "oro 24kt"; generalmente l'oro che i clienti possiedono è classificabile come oro 18 kt che verrà valutato con un 25% di scarto rispetto all'oro puro.

Dopo che il negoziante avrà compiuto un'attenta valutazione dell'oro si potrà procedere con l'atto di vendita che generalmente dovrà essere firmato dai clienti. Il prezzo dovrà essere concordato e i clienti avranno la possibilità di rinunciare alla vendita del prezioso nel momento in cui riterranno di non aver ricevuto un trattamento esiguo. Secondo la legge i pagamenti possono essere effettuati in contanti solo se la cifra di riferimento non supera i 500 euro, dopo di che i pagamenti dovranno essere effettuati mediante bonifico bancario.

Prima di scegliere il servizio compro oro a cui affidarsi è importante compiere delle attente valutazioni; ad esempio è fondamentale assicurarsi che il servizio a cui ci si affida sia iscritto al registro operatori compro oro presso l'OAM.